Home Aziende GUIDA AI BAR ...

GUIDA AI BAR D’ITALIA 2014 / 1 – Presentato a Roma il volume che valuta le migliori 1.750 caffetterie del Paese

ROMA – Gli affari si fanno al mattino presto, a colazione, davanti a caffè e brioche. Niente più business lunch, quindi, ma business breakfast, in un bel bar d’albergo, come sembrano confermare le ultime tendenze.

Quando poi un po’ tutti i migliori bar sono sempre più attenti a conciliare il bello e il buono, quando si rivelano essere, più dei ristoranti, dei locali scaccia crisi, ecco che, come dimostrano i risultati della guida Bar d’Italia 2014 del Gambero Rosso 2014, 1.750 indirizzi per spuntini sani e sfiziosi, c’è ancora chi ha il coraggio di investire in qualità’ e a puntare sulla differenziazione.

L’attenzione alla materia prima, selezionata meticolosamente e quando possibile autoprodotta, il recupero di antichi sapori dimenticati affianco a formule diversificate come l’orario no stop, hanno permesso l’entrata nell’Olimpo di Lievita di Riccione, Pavè di Milano, Bedussi di Brescia e Pasqualina di Bergamo, che, nonostante non abbiano formule magiche, hanno deciso di focalizzare la loro offerta sull’eccellenza.

La classifica di Bar d’Italia 2014 dei locali premiati con i tre chicchi e le tre tazzine, divisa tra bar finalisti del Premio Illy bar dell’anno, caffè storici e bar dei grandi alberghi, si arricchisce di oltre 100 novità e altre tre insegne nella categoria le stelle, i locali che per almeno dieci anni consecutivi hanno conquistato tre tazzine e tre chicchi.

Regione leader si conferma il Piemonte (8 locali premiati); seguono la Lombardia con 7, il Veneto con 5, la Sicilia con 4, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Lazio e Emilia Romagna con 2. Un locale sul podio per Abruzzo e Puglia.

Ieri, nel corso della presentazione alla stampa, la selezione da parte di una giuria di esperti, composta dai giornalisti Michela Auriti (Oggi), Luca Zanini (Corriere della Sera), Licia Granello (La Repubblica), Anna Scafuri (Tg1), Giulia Segreti (Financial Times), tra i locali tre chicchi e tre tazzine finalisti bar dell’anno, il bar vincitore del Premio illy Bar dell’anno.

Il premio Illy – giunto quest’anno alla XII edizione – si propone di valorizzare e promuovere la cultura del bar italiano. Il premio consiste in un viaggio in Brasile alla scoperta delle origini e della coltivazione del caffè.

Al Premio Illy bar dell’anno scelto dalla giuria tecnica, si affiancherà, anche quest’anno, il bar dell’anno scelto dai lettori che hanno espresso il loro voto attraverso il sito del Gambero Rosso. Al vincitore come premio un corso presso l’Università del caffè di Trieste.