Home Analisi di mercato Fipe: per il ...

Fipe: per il Centro studi il profilo inflazionistico della caffetteria resta contenuto al +1,1%

Fipe

ROMA — A marzo 2018 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,2% rispetto al mese precedente. Lo rende noto il Centro Studi Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) in una nota.

La variazione rispetto allo stesso mese di un anno fa è dell’1,3%.

L’inflazione acquisita per l’anno 2018 si attesta così sullo 0,9%. A livello generale i prezzi al consumo aumentano intanto dello 0,8%.

FRANKE
Triestespresso quadrato

Al Bar aumenti dell’1,5%

Mentre per i ristoranti la variazione tendenziale è più contenuta (1,1%). Per la ristorazione collettiva l’incremento si attesta invece sullo 0,4%.

Bar

Il profilo inflazionistico della caffetteria resta contenuto (+1,1%). I listini più vivaci sono quelli relativi agli snack al bar (+1,8%) e alla gelateria e pasticceria. Ciò sia al bar (+1,8%), che altrove (+2,2%).

Ristoranti

Nei ristoranti gli aumenti rispetto al 2017 si attestano sull’1,1%. Mentre le pizzerie risultano essere più vivaci (+1,8%). I prezzi della ristorazione veloce e della gastronomia registrano invece un +1,0%, per entrambi, sul 2017.

Mense

I prezzi delle mense1 registrano una variazione dello 0,4% rispetto al mese di marzo 2017. Detta variazione è dovuta perlopiù all’ incremento delle mense scolastiche e universitarie (+0,6%).

1 Quota a carico delle famiglie