Home Estate: contr...

Estate: contro la calura di stagione, meglio bere tè, infusi e tisane calde

estate tè calde
La classica tisana calda

MILANO – Bibite ghiacciate, gelati, granite, no grazie. Infatti, per contrastare le temperature elevate dell’estate gli esperti consigliano tè, infusi e tisane calde. Poiché aiutano il corpo a rilasciare calore e a diminuire la temperatura interna. Molte persone sono convinte che per trovare un po’ di refrigerio basti bere qualcosa di fresco. Ma questa non è la soluzione: la sensazione di benessere, infatti, durerà per poco, per poi tornare a percepire il caldo in maniera più intensa.

Ricercatori e nutrizionisti lo affermano, la scienza lo conferma. Sorseggiare bevande calde è il modo più efficace per dissetarsi e contrastare la calura estiva. Che sia in spiaggia sotto l’ombrellone, durante un pomeriggio di shopping o alla sera prima di andare a dormire, non importa.

, tisane e infusi caldi sono sempre di più l’alleato perfetto per combattere il caldo, da bere soli o in compagnia, in qualsiasi momento della giornata, seguendo la tendenza internazionale del “Wonderful Time”.

CARTE DOZIO
FRANKE

Lo studio su tè e bevande calde in estate

E’ quanto emerge da uno studio di Clipper Teas, condotto attraverso un monitoraggio su oltre 200 fonti fra testate, magazine, portali, blog e community lifestyle internazionali e un pool di oltre 50 nutrizionisti, per sondare i benefici derivanti dal bere una bevanda calda in estate.

Che il consumo di bevande calde sia un modo per dissetarsi e combattere le temperature elevate dell’estate è sostenuto da uno studio realizzato da Ollie Jay, ricercatore presso l’University of Ottawa’s School of Human Kinetics.

Quando fa caldo, la temperatura corporea aumenta

E, con l’assunzione di bevande ghiacciate, la sensazione di refrigerio è solo momentanea. Con quelle calde, invece, all’inizio potrebbe verificarsi una percezione di maggior calore, salvo poi giungere il sollievo poiché, essendo aumentata la temperatura interna rispetto a quella circostante, il corpo rilascia calore.

L’unico modo per abbassarla è sudare

Attraverso questo processo il calore viene assorbito dall’aria e la temperatura del corpo diminuisce. Quindi, con le bevande calde, più si suda e più ci si raffredda.

Commenta la Dott.ssa Annalisa Olivotti, biologa nutrizionista specializzata in Patologia Generale. “Durante l’anno, ma soprattutto in estate è importante bere abbondantemente e idratarsi correttamente per contrastare la disidratazione e recuperare i liquidi persi tramite la sudorazione. L’assunzione di tè, infusi e tisane calde in estate, ad esempio, può essere un ottimo strumento per combattere la sete e rafforzare il proprio organismo: queste bevande, infatti, hanno proprietà antiossidanti, diuretiche, anti-infiammatorie e, secondo recenti studi, esercitano anche un’azione regolatrice sul sistema cardiovascolare.

È bene consumarle calde e, non è un caso che, tradizionalmente, le popolazioni originarie dei paesi caldi o che vivono nel deserto le bevano così. Consiglierei di evitare l’uso di bevande ghiacciate a favore di quelle calde, ma non bollenti: al termine del pasto, per favorire il processo digestivo, ma anche durante il resto della giornata, in qualsiasi momento, per contrastare la sete e idratarsi. L’assunzione di bevande calde come il tè, infine, potrebbe aumentare la sudorazione in estate. Ma è un processo fisiologico di raffreddamento del proprio organismo che non risulta dannoso, ma, anzi, favorevole, specialmente in presenza di caldo secco”.

Il tè sul grande schermo

Il rituale della preparazione del tè, ma anche del consumo di bevande calde come infusi e tisane, è tema diffuso in diversi film che hanno fatto la storia di Hollywood. Ne è un esempio “Il tè nel deserto”, film del 1990 diretto da Bernardo Bertolucci, dove questo infuso è visto come simbolo di un cerimoniale ed elemento di “culto” non soltanto per gli inglesi, gli indiani o i cinesi, ma anche per la gente del Sahara, i Tuareg, popolo misterioso ricoperto di abiti blu.

In “Sex and the City 2”, girato nel 2010 da Michael King, ricorre questo tema. Infatti, nel lussuoso resort di Abu Dhabi, al momento del check-in, le protagoniste vengono accolte dai camerieri dell’albergo. Con, appunto, una tazza di tè caldo.

Le dive del té

E a proposito di Hollywood, anche fra le celebrities è sempre più diffuso questo rituale. Ad esempio, sul set di un film, poco prima di un concerto o tra un impegno istituzionale e un altro, sempre più personaggi si rivelano “tea addicted”.

La sorella maggiore di Kim Kardashian, Kourteny, riporta Insider.com, non è solita bere caffè. Preferisce “una tazza calda di tè verde, tardi nella mattina o presto nel pomeriggio”. Miranda Kerr, invece, i cui gusti preferiti sono il tè verde e l’infuso alla liquirizia, adora sorseggiarli nel giardino di casa. In una tazza di ceramica decorata con peonie e farfalle. Così come testimonia una foto pubblicata sul suo profilo Instagram.

L’attrice Jessica Alba, oltre a girare sempre per casa con una mug di tè in mano, come da lei stessa dichiarato, ne beve una calda anche durante l’estate. Quando ha del tempo libero per leggere una delle sue riviste preferite.

Il decalogo sul consumo di tè, tisane e infusi caldi

  • Tè, infusi o tisane come “migliori amici”. Che sia in spiaggia, durante una passeggiata o prima di andare a letto non importa: è una tazza di tè ad accompagnare le persone durante la routine giornaliera;
  • Gusti “freschi” per una stagione calda. Arancia e cocco, limone e zenzero, ma anche menta piperita: gusti “equi e solidali” per differenziarsi da quelli più classici e tradizionali;
  • Multitasking. Mentre si sta sorseggiando il proprio infuso o tisana preferita, si possono fare delle attività parallele: leggere un libro sotto l’ombrellone, guardare un film, o semplicemente rilassarsi dopo una giornata intensa;
  • Caldo, ma non bollente. In questo modo aumenta la sudorazione: un processo fisiologico che raffredda il proprio organismo e che risulta quindi favorevole, specie in condizioni climatiche di caldo secco;
  • No a bevande ghiacciate. Può sembrare strano, ma berle fredde può portare a una condizione di sollievo che è solo momentanea;
  • Da soli o in compagnia. In un momento da dedicare esclusivamente a se stessi, o in occasione di un’uscita con le migliori amiche di sempre, è sempre l’ora di un tè o di una tisana;
  • Cogli l’attimo. Come disse il poeta Orazio, vivi intensamente e goditi al massimo il momento del tè, provando l’esperienza della preparazione del proprio infuso preferito seguendo i principi della tradizione orientale;
  • Ad ogni momento della giornata, la giusta atmosfera. Creare una playlist “ad hoc” per ogni momento della giornata può essere una bella idea: da una seduta di yoga con gli amici a un pomeriggio di lettura all’aria aperta;
  • Tea party? Why not! Un raduno con le proprie amiche è la giusta occasione per trascorrere un momento in compagnia, condividendo una tazza di tè fra una chiacchiera e l’altra;
  • Provalo in diversi modi. Ce ne sono tanti e per tutti i gusti: un tè liscio, con una fettina di limone, con una zolletta di zucchero e, infine, come gli inglesi, con l’aggiunta di latte;