Home Bar Caffetteria Cova apre a D...

Cova apre a Dubai nello shopping district più grande del mondo

Cova
Un rendering degli esterni del nuovo locale

MILANO – Cova, storica pasticceria milanese del gruppo LVMH, che quest’anno celebra il suo bicentenario, aprirà a gennaio 2018 il suo primo cafè a Dubai, negli Emirati Arabi, all’interno della nuova estensione della Fashion Avenue del Dubai Mall.

Fondata nel 1817, Cova è un’istituzione riconosciuta in tutto il mondo che celebra l’artigianalità, l’italianità e l’eccellenza del savoir-faire.

Il tutto attraverso un’offerta di prodotti di altissima qualità e che accoglie da sempre una clientela d’elite cosmopolita.

FRANKE
Triestespresso quadrato

La Pasticceria Cova a Dubai, che si troverà nella location più esclusiva della città, disporrà anche di una splendida terrazza esterna con vista sulle Dubai Fountains, l’Opera House e Burj Khalifa, la torre più alta al mondo.

Attraverso un’accurata selezione di colori, materiali e luci il locale rievocherà in chiave contemporanea l’atmosfera che rende inimitabile lo stile Cova.

Gli interni saranno caratterizzati dallo storico pavimento in mosaico, specchi dorati, divani in velluto, eleganti lampadari in cristallo e il tradizionale bancone in marmo Italiano.

Paola Faccioli, CEO di Cova, commenta:

Siamo orgogliosi di offrire un tocco di tradizione italiana a Dubai. Le nostre ricette, tramandate di generazione in generazione, hanno attraversato due secoli di storia.

La location che abbiamo scelto è splendida come quella di Montenapoleone a Milano, entrambe nel cuore del distretto del lusso.

L’arrivo di Cova a Dubai – continua Paola Faccioli – fa parte di una strategia di internazionalizzazione iniziata nel 1994 con l’apertura del primo locale Cova a Hong Kong e che mira alle città e alle mete più internazionali.

Cova ad oggi è presente con 27 punti vendita nel mondo, inclusa la recente apertura di Monte Carlo.

Non vediamo l’ora di condividere il nostro famoso Panettone artigianale con la clientela internazionale, esigente e raffinata di una delle città più aspirazionali al mondo. Il nostro desiderio è diventare ambasciatori del Made in Italy in Medio Oriente”.