Home Cacao & Cioccolato Cioccolato fo...

Cioccolato fondente: tutti i benefici di un alimento spesso sottovalutato

cioccolato fondente
Blocchi di cioccolato fondente

MILANO – La maggioranza preferisce consumare il cioccolato al latte, ma il cioccolato fondente – la cui popolarità è peraltro in grande crescita – presenta proprietà benefiche e presenta valori nutritivi nettamente superiori. È più ricco infatti di carboidrati, grassi, fibre e proteine rispetto a quello al latte.

Il fondente per essere considerato tale deve avere una quota minima di cacao del 43%, burro di cacao del 28% e sostanza secca che va dal 55% al 70%. Superata questa soglia si parla di extra-fondente, la dicitura extra-amaro invece indica 85/90 % di cacao.

Ma ecco le principali proprietà del cioccolato fondente, riassunte in 7 benefici poco noti di questo alimento, così come descritte in un articolo a firma di Silvia Terracciano per Fashion Times.

Antistress e antidepressivo

Consumare cioccolato fondente aumenta la produzione di serotonina, il cosiddetto ormone del buon umore. Quando la serotonina è carente si presenta alterazione dell’umore, depressione e disturbi del sonno. Per questo il consumo di fondente agisce da buon umore e da miorilassante. Ottimo anche per la sindrome premestruale.

Anti age

Ricco in chetachine e flavonoidi contrasta la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce. Inoltre una ricerca condotta dalla Brown University ha affermato come il consumo giornaliero di fondente abbassa il colesterolo grazie ai flavonoidi presenti.

Stimola il metabolismo

Il consumo di fondente al 75% contribuisce a stimolare il metabolismo, grazie al contenuto di teobromina e caffeina che aumentano la termogenesi in particolare a livello adiposo addominale. Proprio per questo è utilizzato nel settore cosmetico per la produzione di creme e trattamenti snellenti e anticellulite.
Protegge i denti come antibatterico naturale

Il cioccolato fondente al 80% agisce proteggendo i denti dalla carie

Maggiore concentrazione e memoria

La presenza di flavonoidi e fosforo migliora le abilità cognitive ed un recente studio ha dimostrato un aumento del flusso sanguigno a livello celebrale è riscontrabile in chi consuma regolarmente cioccolato fondente.

Antipertensivo

Consumando cioccolato fondente si ha una maggiore produzione di ossido nitrico, una sostanza vasodilatatrice. Questo comporta una diminuzione della pressione sanguigna e riduce il rischio di malattie cardiovascolari.

Stimola eccitazione e attrazione sessuale

L’anandamide, un neuro trasmettitore, contenuta nel fondente mette l’organismo in una condizione di benessere. Inoltre la feniletilamina contenuta permette di rilasciare dopamina e stimolare così attrazione ed eccitazione sessuale.

Per poter avere questi benefici si consiglia di consumare una quantità giornaliera dai 20 ai 50 grammi con una percentuale minima di cacao del 70% indicata in confezione.