Home Analisi di mercato Calma apparen...

Calma apparente sui mercati del caffè, ma si prepara un autunno caldo

CONDIVIDI
Mercati borse ripresa

MILANO – Stime e previsioni per la prossima annata di raccolto si moltiplicano in queste settimane. E più di qualche operatore scommette su una forte ripresa dei prezzi a partire dall’autunno.

Ma quali sono le prospettive a breve raggio?

Il mercato non presenta criticità immediate, sostiene l’autorevole analista americana Judith Ganes nel suo ultimo report.

Water + more
HOST 2017

L’export si mantiene su livelli elevati. Dall’inizio dell’annata corrente, i dati mensili hanno superato costantemente quelli del 2015/16.

La domanda è ampiamente coperta, nonostante le prospettive di ulteriori deficit produttivi per l’annata in corso e la prossima.

È vero che le esportazioni dal Brasile hanno segnato un consistente calo negli ultimi mesi.

Ma l’impatto sull’offerta mondiale non è enorme e i maggiori quantitativi imbarcati dagli altri produttori lo compensano ampiamente.

Ganes si sofferma, in particolare, sui dati dell’export colombiano, che nel periodo ottobre-febbraio hanno superato i 6,9 milioni di sacchi: volumi così elevati non si registravano dalla metà degli anni novanta, osserva il report.

La progressione potrebbe però arrestarsi nei prossimi mesi, poiché il raccolto Mitaca (aprile-settembre) si prefigura in calo rispetto agli ultimi anni. Ma anche questa prospettiva rimane tutta da verificare e potrebbe essere smentita dai fatti.

Torna El Niño

Tutto tranquillo, dunque? Non proprio. Anche perché gli ultimi modelli climatici danno per probabile un ritorno del Niño a partire dal prossimo autunno.

La temperatura superficiale degli oceani nell’area del Pacifico, di fronte alle coste del Perù e dell’Ecuador, è aumentata già di mezzo grado.

E sul Perù si è abbattuta, in questi ultimi mesi, un’ondata di maltempo senza precedenti, di cui il Niño Costero è considerato il principale responsabile.

Lo scenario di una nuova fase ENSO-positiva rischia di rendere ancora più incerte le prospettive accentuando la volatilità dei mercati.

Anche perché il periodo di neutralità climatica, che segue normalmente La Niña, sarebbe, questa volta, molto breve.

Borse in ripresa

Mercati in ripresa nella seduta di ieri. I positivi dati GCA sulle scorte americane hanno messo inizialmente sotto pressione i prezzi di New York.

Ma i successivi acquisti di ricopertura hanno riportato la borsa in territorio positivo. Il contratto per scadenza luglio ha guadagnato 205 punti concludendo a 145,55 cents.

Inizio settimana al rialzo per Londra. Pur fallendo il test dei 2.200 dollari, il contratto principale ha chiuso positivamente (+17 dollari) a 2.190 dollari, a ridosso dei massimi di giornata.