Home Notizie Esclusiva Andrea Zocchi...

Andrea Zocchi: “Quando noi di Evoca e Gaggia operiamo, siamo guidati sempre dalla passione”

Il Presidente e amministratore delegato Evoca Group Andrea Zocchi

MILANO – Folla di addetti ai lavori delle grandi occasioni a Palazzo Bovara, nella serata del 28 novembre, per la celebrazione degli ottantanni compiuti da uno storico marchio italiano, Gaggia Milano. Un’azienda rilanciata da Evoca Group, leader nella produzione di macchine da caffè professionali. La nuova vita di questo brand sinonimo dell’espresso italiano, ha coinciso con il lancio di una nuova gamma di macchine professionali, sintesi dell’icona Gaggia e dell’innovazione portata da Evoca Group.

Durante questo evento cruciale, Andrea Zocchi, Presidente di Evoca Group, ha condiviso un suo intervento per descrivere la collaborazione fruttuosa tra due importanti aziende del settore. Al suo fianco, Giancarlo Strada, il Vice President business unit della divisione horeca, che del marchio Gaggia ha la responsabilità operativa.

Ma sul palco c’era anche Marco Bonetto, della Bonetto Design. Un’impresa che rappresenta l’eccellenza nell’automotive design, con molta esperienza nel settore caffè e per questo, responsabile del rilancio del design Gaggia.

Water + more
BEST COFFEE

Esordisce presentandosi, Andrea Zocchi. “Celebriamo assieme questo evento, in compagnia della stampa con vero piacere. Sono il Ceo di Evoca Group, leader produttore di macchine professionali di caffè. Il gruppo ha avuto l’opportunità, due anni fa, di poter acquisire il marchio Gaggia. Da quel momento in poi, abbiamo costruito insieme un racconto che potesse valorizzarlo.”

La storia di Evoca

“L’evento di questa sera è riassumibile con la seguente frase: cos’è Gaggia? E’ il marchio che ha concesso la crema di caffè al mondo. Un messaggio che testimonia il fatto che, ottanta anni fa, Achille Gaggia ha voluto migliorare il tipo di espresso servito nei locali di Milano. Una bevanda nata da un’estrazione sbagliata, dal sapore quasi bruciato.

Dalla sua perseveranza e dalla sua passione, ha trovato un modo alternativo di estrazione. Sviluppando così un brevetto nel 1938, che poi fu concretizzato negli anni subito dopo la guerra nelle macchine professionali. Riuscendo in questo modo a migliorare la qualità del caffè del suo locale. In Viale Premuda 12, dove oggi esiste un ristorante.”

Da qui è partita la storia dell’espresso italiana e poi europea

“Una storia che va al di là dell’espresso ristretto, ma in quanto base per la creazione di bevande più sofisticate. Questa è una narrazione ben rappresentata anche dal trend di questo prodotto, ultimamente in crescita. Negli ultimi 40 anni, il suo andamento ha preso le distanze persino da quello del Pil. Un dato che, anche nei momenti di calo, non ha mai intaccato invece l’aumento della curva crescente del caffè.”

Un consumo ancora in crescita

“Passato da 80 milioni di sacchi da 60 chili, a 160 milioni nel 2016. Abbiamo quindi una industry che vive attraverso una commodity molto amata nelle generazioni. Quindi, quando lo abbiamo compreso, abbiamo anche scelto chi potesse portarla in giro per il mondo.

Solo noi di Evoca Group, abbiamo le capacità di rappresentare la potenza dell’espresso a livello globale. Questo perché siamo un gruppo leader che vanta un fatturato superiore ai 450 milioni di euro. Inoltre, possiamo contare su circa diecimila clienti nel mondo. Operiamo poi in circa 140 paesi, con 2.000 dipendenti.

Vogliamo raccontare quindi la storia dell’espresso con la stessa passione che ha guidato Achille Gaggia. Contiamo su un’esperienza costruita su brand che hanno una vasta esperienza. Ma già alle nostre origini, come N&W, nata nel 2000 da Necta e Wittemburg, entrambi leader nel settore Vending, eravamo solidi. Abbiamo poi visto un’impennata a partire dal 2017, con acquisizioni importanti. Come Saeco, Gaggia, Caffection e Ducale. Recentemente anche Quality Espresso.

Quando noi operiamo, siamo guidati dalla passione

“Un elemento che potete riscontrare nella nostra vision. Pensiamo sempre al consumatore finale, che pretende un prodotto finale di alta qualità. Siamo molto contenti di avere una carta in più, attraverso le macchine Gaggia, da questa sera in poi.”

Aiutateci quindi a raccontare questa nostra storia italiana

Ha concluso il suo intervento Zocchi: “In Italia siamo quasi più bravi a celebrare i successi che arrivano dall’estero. Invece dobbiamo dare il giusto valore anche alle nostre eccellenze. Gaggia ha veramente sviluppato una tecnologia che ha rivoluzionato la preparazione dell’espresso nel mondo.”

Chi è Andrea Zocchi

Andrea Zocchi amministratore delegato Evoca
Andrea Zocchi amministratore delegato Evoca

Andrea Zocchi è CEO di Evoca Group dal 2012, dopo esserne stato CFO nei 10 anni precedenti. Entra infatti nel Gruppo nel 2002, lasciando NetSystem, azienda di cui è stato cofondatore, in cui è stata sviluppata una “piattaforma Internet a banda larga via satellite” utilizzata successivamente da SES e Telecom Italia.

Precedentemente, dopo un’esperienza lavorativa di 7 anni in PWC, che ha lasciato come Audit Manager, è stato Group Controller alla Knoll International (leader mondiale nel design di arredamento d’interni e d’ufficio) e, successivamente, VP Finance & Development di McDonald’s, dove ha svolto un ruolo significativo nello sviluppo della società in Italia con l’apertura di più di 200 punti vendita in 5 anni (partendo da 20 esercizi).

Si è laureato in Economia e Commercio all’Università di Ancona, è Dottore Commercialista e Revisore dei conti.

Andrea Zocchi N&W global vending
Andrea Zocchi Ceo Evoca Group