Home Macchine 2017: TME è ...

2017: TME è per Azioni. Nuovo assetto societario per un’impresa sempre più grande

CONDIVIDI

Per un’impresa industriale il passaggio a Società per Azioni, ancor prima di avere una valenza giuridica e civilistica, è un’operazione di grande valore simbolico: un segnale forte di affidabilità e solidità rivolto ai mercati e agli stakeholders.

Per TME, l’azienda di Fidenza (Parma), specializzata nella produzione di macchine e impianti per il confezionamento di prodotti in polvere, il passaggio al nuovo assetto societario è l’ultima tappa di un percorso lungo il quale l’azienda ha consolidato i propri asset: organizzativi, tecnologici, economico-finanziari.

Un percorso durato 35 anni.

Dalla Corte
Water + more

Non poco se pensiamo alla forza e alla velocità dei cambiamenti, che hanno coinvolto il mondo della produzione industriale negli ultimi decenni.

“Essere sul mercato” da oltre tre decadi significa aver saputo vincere sfide impegnative e aver raggiunto obiettivi importanti.

In un’ottica retrospettiva, gli obiettivi raggiunti da TME sono stati quelli giusti per portare l’azienda oggi, nel 2017, a trasformarsi in Società per Azioni e ci raccontano la storia di un team dirigenziale, che ha saputo leggere il mercato con lungimiranza, intuendone le dinamiche, e che ha saputo prendere le decisioni giuste al momento giusto: l’internazionalizzazione del business, l’individuazione dei nuovi trend di consumo, la differenziazione dei propri mercati, l’investimento in innovazione tecnologica.

Filiale brasiliana

In tema di internazionalizzazione, il 2016 ha visto il raggiungimento di un grande obiettivo per l’azienda: l’apertura della nuova filiale brasiliana a San Paolo. Ulteriore consolidamento della presenza di TME nel mondo e deciso rafforzamento della notorietà del brand.

Laboratorio Ricerca e Sviluppo dotato di impianto pilota

Venendo al tema dell’innovazione, grazie a nuovi e consistenti investimenti, il laboratorio di Ricerca e Sviluppo della sede di Fidenza è stato completamente rinnovato e dotato di un impianto pilota a disposizione dei clienti.

Questi, con il supporto dello staff tecnico TME, hanno così la possibilità di accedere ad un impianto dedicato alla sperimentazione di nuovi formati e di nuove soluzioni di confezionamento per essere certi che la qualità dei loro prodotti arrivi inalterata al consumatore finale.

Il continuo investimento di capitali e risorse umane nella R&D, per offrire le soluzioni tecnologiche più avanzate, è senza dubbio uno degli asset dell’azienda fidentina, che più l’hanno fatta apprezzare dal mercato, perché rivela un approccio ai Clienti finalizzato a consolidare forti partnership e non semplici rapporti commerciali.

In chiusura, se dall’esposizione retrospettiva dei fatti veniamo alla severa analisi dei numeri, troviamo riprove del trend positivo che ha spinto TME negli anni: i dipendenti aumentati a 60 unità con l’area tecnica che, da sola, ha visto un incremento di oltre il 10% di capitale umano dedicato.

Il fatturato complessivo si è consolidato a 15,500 milioni di euro, e la percentuale di export è salita a quota 85%.

Non stupisce pertanto, che in questo inizio di 2017, l’azienda abbia scelto una forma societaria più vicina al proprio valore.

La visione globale

La costituzione di TME S.p.A. è coerente con la visione globale del business che da sempre caratterizza l’azienda, con la sua storia e con la sua propensione ad investire per consolidare.